Uscita Didattica, Museo Diocesano di Arte Sacra di Chioggia (16 maggio 2022)

Nel corso della mattinata di lunedì 16 maggio 2022, la Classe Quinta della Scuola Primaria ha vissuto un interessante itinerario all'interno del Museo Diocesano di Arte Sacra di Chioggia, un luogo nato dal desiderio di accogliere e di conservare i manufatti più significativi della Diocesi da un punto di vista storico e religioso.


Le alunne e gli alunni, accompagnati dal Dr. Sergio Piva e alla preziosa presenza anche del Direttore, don Giuliano Marangon, si sono dedicati, prima di tutto, alla realizzazione di una formella di argilla, una lavorazione che - oltre a mettere alla prova la manualità e la pazienza dei giovani visitatori - ha consentito di aprire un piccolo scorcio su di un passato lontano, un passato glorioso all'interno di una storia millenaria. E, a seguire, attraverso le quattro sezioni in cui si articola il Museo, la Classe si è lasciata guidare lungo un percorso che è stato sviluppato attorno al tema del pellegrinaggio - da, attraverso e verso Chioggia - e, in modo puntuale, alla figura del pellegrino e alle devozioni mariane, particolarmente vive nella storia e nella tradizione della città (1508: apparizione della Madonna della Navicella; 1615: apparizione della Madonna dell'Asinello; 1716: apparizione della Vergine - Madonna dell'Apparizione - presso l'isola di Pellestrina).


"Nel dì 24 Giugno dell'anno 1508 insorse d'improvviso un orrido temporale collo scoppio di tante folgori, con vento gagliardo, e strabocchevole pioggia così, che parea essere quello per Chioggia l'ultimo giorno. Sulla sera cessata la procella un Ortolano nominato Baldassare o Baldissera, uomo semplice e dabbene, uscì dalla casa de' suoi padroni per guardare gli orti, e camminando a piano passo non lungi dal mare sentì chiamarsi per nome..." (estratto da "Storia dell'apparizione di Maria Vergine sul lido di Chioggia e della di lei miracolosa immagine" di Antonio Maria Calcagno)


37 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti